Artigianato e Palazzo pronta per la sua XXIV edizione

Torna la Mostra annuale che premia il lavoro artigiano.

È giunta alla sua ventiquattresima edizione la manifestazione internazionale Artigianato e Palazzo botteghe artigiane e loro committenze, che dal 1995 permette a circa novanta artigiani provenienti da varie parti del mondo di mettere in mostra le loro creazioni.

Fino al 28 febbraio sarà possibile presentare la propria candidatura per prendere parte a questo importante appuntamento dedicato all’artigianato, espressione di un’attività lavorativa in cui gli oggetti d’uso o decorativi sono realizzati dall’artigiano completamente a mano, o per mezzo di semplici attrezzi, attraverso l’uso di tecniche e materiali tipici del contesto culturale e geografico di riferimento.

La manifestazione si terrà nei giorni 17, 18, 19 e 20 maggio 2018 dalle ore 10 alle ore 20, nella suggestiva location del seicentesco Giardino Corsini di Firenze, e vedrà protagonisti i più abili maestri artigiani al mondo: sarti, ceramisti, intagliatori, intrecciatori di paglia, intarsiatori di pietre dure e legno, restauratori e doratori di cornici, orafi, e tanti altri, che durante le quattro giornate a loro dedicate saranno chiamati a dimostrare dal vivo le tecniche di lavorazione nelle quali sono specializzati, in piccoli laboratori appositamente ricreati che rievocano gli angoli delle loro botteghe.

Artigianato e Palazzo nasce ventitré anni fa da un’idea di Neri Torrigiani (fondatore dell’omonimo Studio che dal 1992 si occupa principalmente di progettazione d’interni, grafica, packaging, comunicazione e organizzazione di eventi), che insieme alla Principessa Giorgiana Corsini, promotrice dell’evento, ha dato vita all’Associazione Culturale Giardino Corsini, un’associazione senza scopo di lucro impegnata nella valorizzazione e preservazione della qualità delle eccellenze artigianali, del valore del manufatto e dell’importanza del tramandare le conoscenze e le tecniche artigiane di generazione in generazione. Il nome stesso della manifestazione vuole mettere in luce il legame tra l’artigiano e il “Palazzo”, attorno al quale un tempo prosperava la bottega e che dava al maestro una certa rilevanza sociale, permettendogli di creare un rapporto diretto con la popolazione e la tradizione.

Nel corso della manifestazione si svolgerà anche quest’anno la “Mostra Principe”, una vera e propria “Mostra nella Mostra” in cui ogni anno vengono presentati il percorso creativo e la storia di un’illustre realtà aziendale nazionale o internazionale che ha fatto della matrice artigiana la chiave del suo successo.

Tra le altre iniziative in programma anche “Ricette di Famiglia” e “Blogs&Crafts”.

Ricette di Famiglia”, a cura della giornalista gastronomica Annamaria Tossani, nasce nel 2014 in occasione del Ventennale della Mostra e intende mettere in luce il forte legame tra la moderna cultura gastronomica e le antiche ricette familiari. Durante i racconti di autori di libri sulla cultura gastronomica italiana, celebri chef ripropongono ricette antiche e tradizionali rivisitandole in chiave moderna. 

Blogs&Crafts” è invece un concorso che vuole promuovere i giovani artigiani italiani nel mercato internazionale: ogni anno vengono selezionati dieci artigiani sotto i 35 anni ai quali viene data la possibilità di esporre gratuitamente i loro lavori durante le giornate della manifestazione, e dieci blogger che raccontano l’esperienza vissuta alla Mostra sui propri blog.

Al termine della manifestazione saranno assegnati due premi: il Premio Perseo all’artigiano più apprezzato dal pubblico, e il Premio del Comitato Promotore per lo stand meglio allestito.

Federica Picconi

AeP intarsio Takafumi Mochizuki ph Dario Garofalo AeP orafo Paolo Penko ph Eugenia Rinaldi