Ciak, si gira nel deserto!

Location spettacolare, modelle nel deserto, per la sfilata firmata Dior!

Siamo sul set di un film Western? No! È una sfilata di moda con alle spalle uno scenario mozzafiato.

L’11 maggio 2017 è stata presentata la nuova collezione Cruise 2018 realizzata da Dior, la location è inusuale. Le modelle sfilano nel deserto, in una atmosfera selvaggia, tra le montagne di Santa Monica, a pochi chilometri da Los Angeles, precisamente nella riserva di Upper Las Virgenes Canyon a Calabasas, in California. Non a caso questo luogo suggestivo è stato scelto in passato per alcune produzioni cinematografiche, come MASHVia col vento, e infine anche per una famosissima serie televisiva degli anni 70, La casa nella prateria.

Lo staff di Dior ha messo in scena una sfilata eccezionale per la collezione Cruise 2018. Gli oggetti di scena: mongolfiere, tende indiane, animali, falò e terra battuta hanno contribuito a ricreare un ambiente evocativo. La scelta del luogo ha un forte legame con il concetto di donna selvaggia che ha ispirato la direttrice artistica di Dior, Maria Grazia Chiuri. La stilista ha tratto ispirazione dal patrimonio artistico della storica casa di moda, ricreando la stessa immagine femminile selvaggia e antica, legata alla magia della terra, che lo stesso fondatore dell’impero Dior, Christian Dior, nel lontano 1951 aveva impresso in una stampa, per linea denominata Ovale. La cui forma richiama una rappresentazione femminile primitiva, come la Venere di Willendorf, in seguito alla diffusione della conoscenza delle pitture rupestri presenti nelle grotte di Lascaux, scoperte nel 1940.

Osservando la collezione Cruise si ha la percezione immediata che tutti gli abiti siano indossabili quotidianamente. I tagli semplici accarezzano le forme, molte le gonne lunghe, giacche semplici ornate da piccole frange, e immancabile il capo spalla di stagione, il poncho in versione mini.

I materiali utilizzati scivolano fluidi sul corpo delle modelle. Interessanti gli abiti realizzati con i tessuti simili ai sacchi di iuta, impreziositi di ricami che riprendono le immagini dell’arte preistorica. La tavolozza di colori spazia dall’ocra al nero, passando per tutte le sfumature della terra. Le modelle hanno sfilato con un look molto semplice, trucco essenziale e luminoso, e due elementi che richiamavano lo stile western, cappello da cowboy e stivali.

Charlize Theron, Rihanna, Miranda Kerr, Solange Knowles, Haley Bennett, Kate Bosworth, sono alcuni dei nomi noti presenti ad assistere alla passerella di Dior.

La riflessione in merito alla sfilata, realizzata in un luogo particolare, vuole rimarcare la scelta del posto insolito con un paesaggio mozzafiato. Chissà che quest’esempio non sia d’ispirazione per altri brand di moda, che potrebbero adottare come passerella, un affascinante borgo disabitato, un parco o una riserva naturale, tutti siti presenti nel nostro bel paese, l’Italia!

Melania De Cicco