CIBUS: Mangiare fuori casa: cresce il settore food!

Cibus e l’associazione italiana food & beverage manager discutono sulle logiche di approvvigionamento per il mondo dell’ospitalità fuori casa.

Il 23 Novembre 2017presso l’Hotel NH Laguna Palace di Mestre (Ve), il convegno “Logiche di Sourcing e Provisioning per il mondo dell’Hospitality”, organizzato da Cibus, il salone Internazionale dell’Alimentazione, che aprirà le porte all’esposizione, il 7 Maggio 2018 a Parma. Evento divenuto indispensabile nel settore food per i professionisti dell’ospitalità.

Infatti, Cibus si è confermato nel 2016 l’esposizione punto riferimento del settore agroalimentare italiano, una grande vetrina di visibilità internazionale con convegni e tavole rotonde sul tema dl food, e che cerca di migliorare ogni anno. Infatti, a parlare è proprio Elda Ghiretti, Brand Manager Cibus, conferma che per l’edizione 2018 è previsto uno speciale per i canali Ho.re.ca, in modo da accrescere il prestigio e le opportunità per gli espositori di Cibus, anche in modo innovativo.

Il congresso ha analizzato tutti gli elementi indispensabili per i fornitori del food che vogliono approcciarsi ai varie fasce di clienti nel settore dell’ospitalità. 

L’iniziativa vuole creare una rete ricca tra le aziende espositrici di Cibus e gli attori della ristorazione fuori casa, in quanto ormai il segmento food è cresciuto così tanto da entrare nei consumi alimentari delle famiglie. Si conta che ormai il giro di affari di pranzi e cene fuori casa, sia di circa 3,5 miliardi l’anno.

Intorno al mondo dell’ospitalità, nel settore food, troviamo la conferma dei dati dell’Osservatorio AIFBM, che affermano che su cinquemila settecento quarantasette hotel, a quattro o cinque stelle, mostrano che il settore dell’ospitalità come quello dell’ospitalità è in grande fermento, infatti, movimenta circa oltre 5,5 Mln Kg/Anno di Pasta, tra fresco, secco, e surgelato, 32 Mln Kg/Anno di Carne e circa 34 Mln Kg/Anno di Pesce, tra fresco e surgelati.

Molti i personaggi importanti del settore food, espositrici a Cibus, che hanno ruotato intorno al convegno, un esempio, Sergio Mangialardi, Purchaising Manager di MSC F&B Division Spa, il quale ha illustrato le strategie di acquisto e la gestione degli accordi mondiali per il rifornimento degli alimenti  destinati alle navi da crociera; e ancora Paolo Solari, di Corporate F&B Manager ATA Hotels S.p.A,  e Sebastiano Pira, Director F&B Sheraton Diana Majestic, che hanno dimostrato le dinamiche di F&B per le grandi catene di hotel in collaborazione con Executive Chefs.

Presente anche Marcello Forti, Founder e AD Fe&De Group, che ha parlato della gestione del comparto dell’azienda F&B di oltre 70 strutture a quattro e cinque stelle situati in Italia.

Per concludere Nicola Di Mummo, General Manager Masseria Fortificata San Francesco di Matera, che ha evidenziato l’eccellenza italiana che si trova anche in strutture indipendenti, non soggette alle grande catene di distribuzione. Grazie a Cibus e Associazione e l’associazione italiana food & beverage manager si riaccendono i riflettori sul settore food e l’importanza di aggiungere qualità all’attività preferita dalle famiglie, mangiare fuori casa!

Melania De Cicco

cibus_immaginerepertorio