Come combattere la cellulite in modo naturale

Colpisce tutte le donne in modo più o meno intenso: giovani, anziane, magre ed in sovrappeso. Nessuno sfugge, eppure esistono dei metodi naturali grazie ai quali raggiungere dei buoni risultati.

Cosa è la cellulite? Gran parte delle donne afferma di soffrirne, ma non tutte conoscono la natura del problema.

La cellulite è un inestetismo cutaneo dovuto ad una alterazione della microcircolazione del tessuto adiposo che costituisce una riserva energetica dell’organismo. Il pannicolo adiposo nello specifico, distribuito nella parte inferiore del corpo della donna, quando degenera, causa l’aumento di volume delle cellule e la ritenzione idrica negli spazi intercellulari.

Se in condizioni di normalità il tessuto adiposo è ben irrorato dai capillari, ad una iniziale alterazione sanguigna si verifica invece un ristagno negli spazi interstiziali con conseguente perdita di elasticità della pelle.

La progressiva degenerazione determina un ristagno di tossine e una alterazione della sensibilità cutanea. La pelle presenta così il caratteristico aspetto a buccia d’arancia.

Predisposizione genetica, vita sedentaria ed alimentazione scorretta sono le principali cause della patologia.

Una delle più comuni cause della cellulite inoltre è la ritenzione idrica. E’ importante bere almeno due litri di acqua al giorno per tenere idratati i tessuti ed espellere liquidi e tossine in circolo.

Non esistono rimedi definitivi per eliminare questo inestetismo della pelle, ma se escludiamo i metodi invasivi, possiamo optare per alcuni rimedi naturali.

E’ buona abitudine bere tisane drenanti, succo d’ananas e succo di pompelmo (rigorosamente fatti in casa) e soprattutto un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone al mattino, a digiuno.

La vita sedentaria non facilita assolutamente l’ossigenazione dei tessuti e favorisce altresì l’accumulo di adipe e tossine.

Un’attività fisica regolare aiuta il fisico a mantenersi in forma ed in salute. L’allenamento alle gambe in particolare dovrà stimolare glutei, adduttori e quadricipiti. A tal proposito saranno prediletti classici esercizi quali squat, leg press e affondi.

Per quanto riguarda l’attività aerobica, è consigliabile camminare e non correre. La corsa causa dei ripetuti impatti col terreno che non favoriscono la microcircolazione.

Per potere per di più essere definita regolare, un’attività fisica deve essere svolta almeno tre giorni alla settimana.

Una dieta equilibrata è molto importante e dovranno essere prediletti alimenti che migliorano la circolazione. Da evitare cibi troppo salati, fritture e grassi. Prediligere quindi frutta e verdura ed alimenti ricchi di Omega 3, ovvero grassi polinsaturi in grado di diminuire il colesterolo come il pesce azzurro (sgombro, merluzzo, sardine) e il salmone.

Accanto ad una attività fisica ed ad una alimentazione corretta, sarà utile associare drenanti del sistema linfatico come edera, betulla, tarassaco.

Per migliorare la circolazione sanguigna sarebbero ulteriormente consigliabili mirtillo, centella ed ippocastano.

Potrebbero anche abbinarsi fanghi, e massaggi linfodrenanti per drenare i liquidi e favorire la rigenerazione cutenea.

Eliminare la cellulite non è semplice, ma con impegno e buona volontà si possono raggiungere buoni risultati. Occorre essere motivati e avere voglia di migliorare il proprio stile di vita, perchè otterrete un guadagno, in salute ed in bellezza!

Carmela Zizzo

foto2 foto3