Dal vinile al computer

Il nuovo album di Godblesscomputers.

Guardare il soffitto e perdersi nei ricordi di un bambino. È con il video di “Just Slow Down” che Godblesscomputers regalava un’ultima perla prima dell’uscita del suo nuovo album “Solchi”.

Anticipato sul web dai due interludi “1989″ e “El Destino” e dai video di “Brothers” e, appunto, “Just Slow Down”, il disco è uscito l’8 Settembre  per La Tempesta International/Fresh YO!.

Il viaggio inizia con il ritrovamento di alcune vecchie cassette in soffitta, un viaggio a ritroso nel tempo, tra mixtape ormai dimenticati, registrazioni di voci dell’infanzia, dischi di jazz, soul e hip hop. Il punto di partenza e di arrivo di questo viaggio si mescolano, passato e presente si uniscono per costruire il suono di Godblesscomputers oggi: fedele al groove delle sue influenze, un’elettronica calda prende forma in un caleidoscopio di sedici tracce, tra synth analogici, kalimbe, chitarre jazz, scratch, campioni, voci evanescenti.

Il lavoro prende il via durante l’ultima parte del precedente tour e continua per più di un anno, con continue addizioni e sottrazioni. Questa volta Godblesscomputers chiama in studio una squadra di musicisti, amici vecchi e nuovi (Davide Shorty, Giulio Abatangelo dei Klune, Francesca Amati degli Amycanbe, Paolo Baldini, Inude,Ricky Cardelli dei Funk Rimini, Forelock…), non solo per le parti vocali, ma anche per arricchire alcune tracce, talvolta costruite insieme, oppure frutto di jam in studio montate e smontate a posteriori. 

I solchi sono quelli dei vinili che, se analizzati al microscopio svelano costellazioni di polvere e paesaggi lunari. In “Solchi” si scende in profondità alla ricerca dei momenti di una vita intera, segnata dalla presenza costante della musica. Sedici storie, paesaggi sonori: sedici solchi per rendere omaggio al percorso musicale e di vita fatto finora da Lorenzo.

Il viaggio di Godblesscomputers continua con un tour iniziato da Pescara. La prossima data è prevista per il 23 Settembre a Cavriago, in provincia di Reggio Emilia, dove salirà sul palco dell’Ex Circolo Calamita in occasione del Sofàr Festival. Il 14 Ottobre sarà la volta del TPO di Bologna, il 21 sarà a Livorno al The Cage Theatre e il 28 a Milano; poi Perugia e Modena, ma siamo certi che si tratti solo di un assaggio, perché se c’è una cosa che Godblesscomputers sa fare è farci ballare, tutti insieme.

Giulia Giordano

Godblesscomputers solchi_cover