Dalla creatività della natura all’arte francese

Patuna rende omaggio alla tradizione vinicola francese con una collezione all’insegna dell’eleganza

Patuna è ormai una delle stiliste più riconosciute nel panorama del lusso e dell’haute couture, grazie alla sua passione per l’arte e alla sua dedizione per tutto ciò che è creazione.

Questa talentuosa stilista ha iniziato la sua carriera con amore verso le sue capacità, condividendo con il mondo la sua passione.

Il suo lavoro è stato mostrato in diverse parti del mondo, conquistando il cuore delle donne che hanno scelto i modelli Patuna, sia per il ready-to-wear sia per l’haute couture.

Le creazioni firmate Patuna sono spesso arricchite da perle, cristalli, Swarovski e pietre preziose; quest’uso di materiali preziosi è diventato un vero e proprio marchio di fabbrica della stilista.

Patuna, per i suoi modelli, prende ispirazione dal passato, da un’età in cui a predominare era un’eleganza raffinata e pulita, il suo lavoro riflette la manualità sartoriale e le silhouette degli anni Cinquanta: il lavoro della stilista punta a mettere in risalto le forme femminili, usando tessuti sontuosi e fluidi, spesso combinati a un sapiente lavoro di drappeggio.

Originaria della Georgia, ma naturalizzata americana, Patuna ha passato la sua infanzia in un ambiente ricco di arte e creatività, studiando e praticando diverse attività: danza classica, recitazione, pianoforte, pittura e pantomimica, per citarne alcune; durante l’adolescenza ha anche lavorato per la televisione georgiana.

Il suo percorso è stato quantomeno curioso, infatti, dopo essersi iscritta alla facoltà di ginecologia, cambia corso di studi e si laurea in chirurgia dentale; solo nel 2008 decide di dare una svolta alla sua carriera e seguire la sua vera passione: la moda, creando la casa di moda Patuna.

Per affrontare al meglio il suo lavoro, la stilista ha studiato in questi anni disegno e fashion design, conseguendo diversi diplomi in Fashion Merchandising e Design, sartoria e cosmetologia.

Questa sua poliedricità culturale e l’amore per tutto ciò che è elegante, hanno reso il lavoro di Patuna estremamente interessante e le hanno garantito una buona posizione nel mercato internazionale.

La sua attrazione per l’eleganza la porta spesso a scegliere la Francia come punto di partenza per le sue collezioni , così è stato anche per la collezione Autunno/Inverno 2016-17.

“Millésime” è un inno alla gioia di vivere e al buon gusto, come il gusto di un ottimo vino francese.

È un tributo all’arte, all’architettura e alla creatività francese, a quella creatività che ha influenzato la natura umana sin dalle origini.

È un omaggio alla cultura francese del vino, alla loro arte di vinificare.

Patuna parte da qui per trovare la palette di colori e le forme giuste per la sua collezione: vi è un’esplosione di burgundy, come quello dell’uva maturata al sole, che incontra il blu acceso del cielo della Francia meridionale, e vi è il nero intenso delle ombre che sottolinea tutte le figure.

Volumi architettonici, seta dipinta a mano, silhouette ricavate dalla struttura delle viti che prendono forma e movimento grazie al velluto, alla seta, alla georgette e allo chiffon.

Qui i tessuti diventano un prisma di arte, colori, sentimenti e creatività.

Non ci sono bottoni né cerniere, perché Patuna vuole che le sue donne siano un tutt’uno con i suoi abiti.

Barbara Concu