I CHVRCHES ed il loro amore morto

Prima data italiana per la synth pop band.

A vederli a primo impatto danno l’idea di essere una classica formazione per una band: la ragazza di bella presenza come leader ed i due ragazzi che si prestano all’utilizzo degli strumenti…ma non è così. Non appena si entra nel loro mondo, nel mood dei Chvrches, si va ben oltre l’apparenza e si inizia ad apprezzare il modo in cui le loro voci si armonizzano con i sentimenti che vogliono esprimere tramite le loro canzoni.

Figli delle profonde radici scozzesi, i Chvrches si formano nel 2011, ma ben presto si affermano nel panorama synth pop e dance pop internazionale, molto spesso venendo accostati all’indie.

I tre ragazzi (Ian Cook, Martin Doherty e Lauren Mayberry) uniscono le loro anime creative dopo varie esperienze, chi più o meno accademiche o musicali, fino a che le loro strade arrivano ad incrociarsi nel 2011, dando vita ai “Chvrches” (la “u” scritta come “v” in latino viene scelta per facilitare le ricerche del gruppo sul web). Da qui il loro cammino è tutto un insieme di esperimenti sonori, brani, musicalità, che portano il gruppo pian piano a sfondare i primi muri del successo, fino a rientrare nel 2013 nella classifica della BBC dei nuovi talenti.

Proprio come il genere da cui derivano, i Chvrches sembrano usciti da una perfetta disco anni 80, caratterizzati da diverse influenze e fusioni stilistiche, mixando il sintetizzatore al pop ed al new wave.

In seguito a varie importanti collaborazioni (prima tra tutte con la cantante dei Paramore), nel febbraio 2017 la cantante Lauren annuncia tramite i loro canali social che il gruppo è al lavoro a un terzo album di inediti.

Love Is Dead, questo il titolo del disco, viene registrato con il produttore statunitense Greg Krustin, famoso per aver lavorato con artiste pop di fama internazionale come Adele e Sia, ma anche con artisti rock e underground come Liam Gallagher e Foo Fighters.

Il 31 gennaio 2018 viene pubblicato il nuovo singolo Get Out, seguito da My enemy, brano pubblicato il 28 febbraio e che vede la collaborazione del cantante dei The National Matt Berning.. Seguono rispettivamente a marzo e ad aprile altri due singoli, Never Say Die e Miracle. Tutti e quattro singoli sono estratti da Love is Dead, pubblicato il 28 maggio sotto Virgin Record.

Ogni canzone dei Chvrches è un viaggio, un viaggio all’interno di quelle canzoni che ti farebbe piacere sentire. La voce di Lauren Mayberry si plasma a seconda dei sentimenti dell’ascoltatore, si può notare molto nel suo timbro vocale un imprinting alla Ellie Goulding, Emile Sande, con un pizzico di note tragiche di Florence. Il tutto all’interno di atmosfere che richiamano il compianto Avicii e Kygo, all’interno di video caotici ma minimal, come una sorta di storytelling urbano.

L’occasione per non perderli nella loro unica data italiana sarà il 14 novembre al Fabrique (MI), momento in cui la banda darà il meglio di se per mostrare ai loro fan italiani ciò che essi stessi definiscono “the most pop stuff we’ve done”.

Tracklist LOVE IS DEAD

  1. 1. Graffiti
  1. 2. Get Out
  1. 3. Deliverance
  1. 4. My Enemy
  1. 5. Forever
  1. 6. Never Say Die
  1. 7. Miracle
  1. 8. Graves
  1. 9. Heaven/Hell
  1. 10. God’s Plan
  1. 11. Really Gone
  1. 12. ii
  1. 13. Wonderland