Il ritorno del britpop

Fuori il video ‘Room In My House’.

Con due Dischi d’oro e 15 singoli nella Top 40, gli SHED SEVEN sono una delle band più significative del panorama britpop. Per il loro ritorno sulle scene, la band ha scelto di  collaborare con il leggendario produttore Youth, che ha lavorato in precedenza con artisti stimati come Kate Bush, U2, Depeche Mode e The Charlatans.

Instant Pleasures è il titolo più adatto al quinto album della band e il frontman  Rick Witter  ha spiegato che funziona su due livelli: non si riferisce solamente all’ossessione per i piaceri istantanei dei social network e della tecnologia, ma anche un riferimento alle tracce che lo compongono.

<< Di questi tempi, si può ottenere qualsiasi cosa con un click >>  spiega Witter  <<sembra che il mondo sia cambiato di colpo. Questo titolo però si riferisce anche al piacere istantaneo che provi ascoltando un album. Ci sono dodici canzoni che meritano di essere ascoltate in questo disco >>.

 Il primo singolo Room In My House è un vero e proprio inno indie-rock e si contraddistingue per la particolare vocalità di Witter che suona esattamente come nel 1996.

 A novembre la band inizierà il tour in UK, il più importante della loro intera carriera, chiamato  #Shedcember. Dopo aver venduto oltre 50,000 biglietti e fatto sold out in quasi tutte le date  ne hanno aggiunte altre   per dare a tutti i fan la possibilità di assistere al loro tour.

 Instant Pleasures, in uscita il 10 Novembre,  sarà disponibile digitalmente, su vinile, e vinile rosso in edizione limitata, cassetta, CD e doppio CD deluxe che include nuove tracce, demo e remix. Verrà anche pubblicato un Box Set contenente sette 7” colorati e una polaroid unica per ogni disco e sarà disponibile in quantità limitata sul sito della band.

Giulia Giordano

shed_seven