Il ritorno di Shining

Paura e delirio ad Halloween.

Ebbene sì, sono passati ormai quaranta anni da quanto Shining di Stephen King è approdato dalla scrivania dello scrittore alle librerie di tutto il mondo. Un successo epocale che il circuito Nexo Digital, in partnership con Radio DeeJay e MyMovies,  renderà di nuovo disponibile nelle sale cinematografiche italiane con l’omonimo ed iconico film di Stanley Kubrick: Shining, appunto (l’elenco delle sale verrà dichiarato su www.nexodigital.it). Si tratta anche in questo caso, come per il documentario su Hokusai, di un film-evento, disponibile nella versione da 119 minuti soltanto per tre giorni e cioè dal 31 ottobre al 2 novembre 2017, in occasione della magica ricorrenza di Halloween dove si da sfogo, nelle arti e non solo, alla fascinazione perversa del terrore e del male.

 La pellicola non ha bisogno di presentazioni: nel 1977 Stanley Kubrick fu folgorato dal libro di King e decise l’anno successivo di ricavarne un capolavoro, come nel suo stile, aiutato ovviamente dal suo genio, dall’utilizzo, come sempre, di tecnologie innovative (come in questo caso fu l’utilizzo della steadicam) e per ultimo, ma non meno importante, dalla folgorante bravura del cast, in particolare del fuoriclasse Jack Nicholson, che con questo film venne consacrato mostro sacro di Hollywood. La storia parla di Jack Torrance, uno scrittore in piena crisi creativa, che accetta di lavorare come guardiano all’Overlook Hotel per la stagione invernale portando con sé la moglie Wendy (anche qui una splendida isterica interpretazione di Shilley Duvall) ed il figlio Danny (il piccolo Danny Lloyd) dando vita ad un vortice di pazzie ed allucinazioni, visioni e scatti d’ira che hanno fatto la fortuna della pellicola e riconfermato Kubrick come vero maestro della settima arte, qualora prima ci fossero mai stati dubbi a riguardo. 

L’evento è speciale non solo perché si avrà la possibilità di godere di una pietra miliari del cinema proprio al cinema, dove per i vecchi cult movie è più difficile approdare in nome di una programmazione sempre più incalzante di film creati ad hoc per battere cassa, ma anche per la proiezione di un contenuto speciale, l’ inedito cortometraggio Work and play, che riprende l’ossessiva frase che Jack batte alla macchina da scrivere  nella versione originale del film (“All work and no play makes Jack a dull boy”) e che in italiano è stata vittima di una delle traduzioni più discutibili di sempre (“Il mattino ha l’oro in bocca”). 

Il ritorno di Shining nei cinema in occasione di Halloween ci permette sia di godere un po’ della voglia di essere spaventati, che è diventato il fine della festa ormai ampiamente commercializzata per vendere prodotti che “terrorizzino” le menti dei consumatori, ed è la dimostrazione che i classici possono riaffermarsi di essere all’avanguardia anche nel futuro, grazie anche in questo caso alla maestria del regista il quale, con la sua solita attenzione maniacale, diede l’opportunità di far emergere la parte più inquietante della mente umana. Una menzione speciale va però a Jack Nicholson, da quell’occasione sempre etichettato come il pazzo del cinema americano, nonostante le sue interpretazioni precedenti, in Easy Rider di Dennis Hopper o in Chinatown di Polanski, lo avessero già reso ben noto al grande pubblico. 

La proposta di Shining diviene inoltre una preziosa opportunità per ripercorrere la carriera del suo creatore Stephen King, di cui spesso, quando si parla del film ci si dimentica, il quale vive ora una sorta di riscoperta e rinascita come autore apprezzatissimo dal pubblico. A dimostrazione di ciò arrivano le tante produzioni che sono state tratte o che si ispirano alla sua produzione letteraria come il remake dello storico IT  ma anche La Torre Nera o la serie tv The Mist ed il fenomeno Stranger Things che si presenta in tutto e per tutto in maniera aderente allo stile di King, in letteratura, e Spielberg in ambito visivo. Insomma per quest’anno ad Halloween, dal 31 Ottobre al 2 Novembre dedicate una sera al puro godimento di questa perla della cinematografia horror che unirà la vostra voglia di cultura e di intrattenimento promettendovi due ore di sana paura.  

Andrea Berardi

SCHEDA DEL FILM

Titolo originale: The shining

Regia: Stanley Kubrick

Genere: horror, thriller

Durata: 119′

Data di uscita:  1980

Nazione: USA, Gran Bretagna

The_Shining