Il trionfo del «total white»

Romanticismo e atmosfere fiabesche per un giorno indimenticabile.

Artigianalità, Made in Italy e romanticismo sono le parole chiave che contraddistinguono la nuova collezione di abiti da sposa 2018 dello stilista italiano Giuseppe Papini.

Fil rouge della capsule collection? Il fiocco. Perché ormai si sa, sono sempre i dettagli a fare la differenza. Eleganti e senza tempo, i fiocchi donano un tocco di femminilità e sensualità agli abiti. Sperimentazione e ricerca di nuove forme con l’unico scopo di esaltare la figura femminile.

Il mix di tessuti dalla diversa consistenza crea dettagli unici come il fiocco in gazare posizionato su un profondo scollo sulla schiena, la cintura con un prezioso pizzo ricamato sul punto vita, i pannelli in mikado che donano un effetto scultoreo e una coda in organza simbolo di leggerezza e fluidità. 

La collezione è composta da quaranta meravigliosi abiti da sposa realizzati con organze, gazzarre, pizzi, tulle, fluide georgette e declinati in diverse forme e volumi con un’attenzione quasi maniacale per i dettagli: dalle sirene più aderenti alle redingote, fino alle ampie ruote.

«Il prossimo anno ci sarà un grande ritorno al Romanticismo, alla pulizia delle linee; basta ai nudi, che peraltro non ho mai fatto. Insomma, torna protagonista l’abito da sposa» ha dichiarato il designer.

Materiali contrapposti, giochi di volumi e intagli di pizzo realizzati a mano sono simbolo di artigianalità, caratteristica che contraddistingue la nota azienda bergamasca. La maison produce interamente in Italia e offre anche un servizio di assistenza ai rivenditori e alle spose.

Le trame di tessuti preziosi sono declinati nella seta che rappresenta un elemento immancabile per la realizzazione degli abiti firmati Giuseppe Papini.

Abiti da sposa che fanno sognare ad occhi aperti e trasformano ogni donna in una principessa pronta ad affrontare il giorno più bello ed emozionante della propria vita. 

Il designer italiano ha realizzato una collezione ideale per tutte le donne che desiderano essere eleganti e uniche nel loro genere e che vogliono raggiungere l’altare con indosso un abito prezioso, ricco di dettagli personalizzati e dalla silhouette fluida e leggiadra.

Insieme ai romantici abiti fiabeschi, non mancano quelli corti con top a fascia e gonna skater e modelli asimmetrici.

Un solo ed unico colore domina la scena: il bianco.

Claudia Brizzi