La filosofia dei Led Zeppelin

Un saggio che analizza la poetica e l’estetica dei Led Zeppelin, a cinquant’anni dalla loro nascita.

Psichedelici, mistici, onirici. La filosofia della rock band più heavy e famosa del mondo viene messa a fuoco in un volume che analizza l’estetica, la musica, i testi e la vita on the road dei quattro Zeppelin. Formatasi nel 1968, la band è considerata tra i grandi innovatori del rock e tra i principali pionieri dell’hard rock

Tiberio Snaidero ne conduce un’ampia e approfondita analisi che permette di determinare gli aspetti costitutivi della filosofia dell’entità Page-Plant-Jones-Bonham.

Un’indagine che può dar conto dello splendido paradosso rappresentato dalla band britannica, percepita nel corso della sua parabola come gruppo d’avanguardia, mentre allo stesso tempo spazzava via tutti i record di vendita dei dischi e di presenze ai concerti.

Erica Martin