Loro 1

La fine di un’epoca.

Il genio visionario di Paolo Sorrentino, talmente incisivo da spaccare il pubblico in superfans ed superhaters, il 24 Aprile presenta la sua ultima fatica: Loro 1, primo dei due film, Loro 1 e Loro 2, che narra la parabola discendente di Silvio Berlusconi, l’ultima parte della sua carriera politica attiva come Presidente del Consiglio e tutti i vari scandali che hanno segnato la sua uscita dalle scene politiche italiane, se si eccettua la ribalta delle ultime elezioni. 

Loro 1 e Loro 2 sono frutto di una coproduzione Italia-Francia gestate dalla Indigo Film per l’Italia e dalla Pathé e France 2 Cinéma per la Francia, nazione in cui Sorrentino è così apprezzato tanto da essere stato scelto come giurato per lo scorso Festival di Cannes, periodo in cui stava iniziando le riprese per i due film.

Quello di Berlusconi è un personaggio istrionico e importante a tal punto da dividere il popolo fra chi lo ama veracemente e chi lo odia profondamente. Un uomo così anomalo ed eccezionale non poteva non entrare nelle sale cinematografiche da protagonista. 

Fu Federico Fellini con Ginger e Fred dell’85 ad inaugurare lo stuolo di pellicole cinematografiche critiche nei confronti del Cavaliere, per finire nel 2009 con il documentario Videocracy di Erik Gandini, incentrato sul potere della televisione commerciale berlusconiana e le conseguenti modifiche sui costumi e gli usi della popolazione italiana. Altre dediche poco concilianti si sono avute in Aprile e in Il caimano di Nanni Moretti, in Shooting Silvio di Berardo Carboni e in Ho ammazzato Berlusconi di Gian Luca Rossi, dove a vario titolo vi si ritrova la condanna politica a Silvio Berlusconi e al berlusconesimo.

In questo caso Sorrentino torna sul grande schermo con Toni Servillo come attore protagonista, già diretto in altri film tra cui La grande bellezza, film Premio Oscar come Miglior Film Straniero nel 2014, a delineare con altro tratto narrativo una storia moderna e controversa, che ha coinvolto ed interessato tutto il nostro paese e la sua reputazione all’estero. In realtà il regista napoletano non è affatto digiuno dal raccontare i fatti più controversi del nostro passato politico, si pensi soprattutto a Il divo del 2008, dove si è dimostrato particolarmente capace di unire humor e comprensione umana, senza scadere nel torbido e nel pettegolezzo.

Come la precedente pellicola, il film biografico Loro 1 si inserisce in questa linea narrativa. Già dal teaser e dal trailer ufficiale si percepiscono tutti gli elementi tipicamente sorrentiniani: la fissità, i movimenti lenti e leggeri, le carrellate, i volti espressivi e monumentali. Il film racconta come l’uomo con le sue prerogative e le sue miserie, si mescoli con la propria carica professionale e istituzionale, un mix di mondi che convivono nella stessa persona e che ne hanno causato gloria e declino, odio ed apprezzamento, fiducia e discredito. Sorrentino cerca di delineare la delicata posizione di chi si ritrova ad essere in bilico fra la politica e i media, fra le proprie velleità istrioniche e l’algida severità di un ruolo istituzionale, per ridefinire il concetto di potere in una società altamente informata e digitale.

Toni Servillo è affiancato in questo complicato ritratto da Elena Sofia Ricci, Fabrizio Bentivoglio, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Ugo Pagliai, Anna Bonaiuto, Ricky Memphis, Iaia Forte, Max Tortora, Michela Cescon e Roberto Herlitzka, un cast straordinario di primi attori che come arricchiscono e completano, grazie alla loro capacità interpretativa, la visionarietà delle sue storie.

Siamo certi che mentre i titoli Loro 1 e Loro 2 di questi due film sottolineano la distanza che c’è tra “loro”, la classe politica, e la gente comune, la narrazione cinematografica ci regalerà quelle metafore a metà fra il drama e la commedia, a cui Sorrentino ci ha abitutato, su una pagina così controversa della nostra storia recente, in modo da poterne ridere in modo critico.

Andrea Berardi

SCHEDA DEL FILM

Titolo originale: Loro 1

Genere: Biografico

Durata: /

Data di uscita: Aprile 2018

Nazione: Italia

Loro-Sorrentino-Berlsuconi