Mary e il Fiore della Strega

Ricerca cromatica in un mondo fiabesco e magico.

È da ieri nelle sale cinematografiche italiane il primo film d’animazione del neonato Studio Ponoc. Mary e il Fiore Della Strega è una fantastica e magica avventura che coinvolgerà il pubblico con il suo un mondo sensazionale e con personaggi unici e divertenti.

Dopo Arrietty e Quando C’era Marnie, l’animatore e regista giapponese Hiromasa Yonebayashi, che ha lavorato come capo-animatore al fianco del regista Isao Takahata e del maestro Hayao Miyazaki, collaborando anche alla realizzazione di alcuni film come La Principessa Mononoke, La Città Incantata e Il Castello Errante di Howl, torna con la sua terza direzione. In Mary e il Fiore Della Strega ritroviamo moltissimo dei suoi vent’anni di lavoro allo Studio Ghibli: sono evidenti le somiglianze con La Città Incantata e Kiki – Consegne a domicilio, quasi a rimarcare la sua formazione professionale.

La storia racconta di uno strano fiore azzurro, talmente raro che sboccia solo una volta ogni sette anni tra gli alberi di una foresta incantata, e di Mary Smith, una bambina dai tratti curiosi che trascorre le vacanze in campagna, nei pressi di quella magica foresta, esattamente nel periodo della miracolosa fioritura.

All’interno di Mary e il Fiore della Strega è presente anche una scuola per streghe, che però non hanno nulla di somigliante a Hogwarts e al mondo di Harry Potter. Per quanto le analogie siano evidenti esse non stancano: Yonebayashi richiama l’attenzione dello spettatore e la intrappola in questo mondo. La ricerca cromatica regala ancor più curiosità e attira ancor di più l’interesse del pubblico, creando una suggestionante fiaba europea che rimanda, in un certo qual modo, alle atmosfere di alcuni anime manga.

Mary e il Fiore della Strega è tratto dal racconto La Piccola Scopa di Mary Stewart, un libro per bambini che è stato pubblicato in Italia nel 1992. Sebbene ci sia molto di questa storia, non si può negare che il dopo aver visto il trailer i fan pensino immediatamente a Kiki – Consegne a Domicilio.

Il film sarà disponibile nelle sale cinematografiche italiane fino al 20 giugno. Visti anche gli incassi che questo anime ha ottenuto nel mondo, ci si aspettiamo grandi risultati al botteghino e grandi soddisfazioni da queste premesse.

Giulia Previtali