Prendeteli sul serio, questa volta

Beautiful People Will Ruin Your Life.

Allora è vero che il mese di Novembre non è solo freddo e nebbia. A portare un po’ di primavera, l’annuncio dell’uscita del nuovo album di The Wombats. Il loro quarto lavoro in studio si chiamerà Beautiful People Will Ruin Your Life e sarà pubblicato il 9 febbraio 2018 via Kobalt Music Recordings, distribuzione Self. 

La band ha inoltre condiviso il nuovo singolo  ‘Lemon to A Knife Fight’, lanciato da Annie Mac su BBC Radio1 come “Hottest Record”. Il brano cavalca un momento di euforia e foga, spirito tipico della band, a proposito del quale, il frontman  Matthew ‘Murph’ Murphy ha dichiarato: “Lemon to a Knife Fight è nato dopo un litigio tra me e mia moglie sul film Mulholland Drive. In quel periodo guardavo tantissimi film di David Lynch e la canzone mi è praticamente piombata addosso”. 

In occasione dell’uscita del disco i The Wombats hanno annunciato le date complete del tour negli Stati Uniti e un tour con The Pixies e Weezer.

Beautiful People Will Ruin Your Life vede i The Wombats riaffermarsi come uno dei  migliori gruppi pop dei nostri tempi. L’album del 2015, intitolato Glitterbug, era entrato nella top 5 dei dischi più venduti del Regno Unito ed ha avuto oltre 200 milioni di stream. Mentre l’esibizione per celebrare il decimo anniversario del disco d’esordio A Guide To Love, Loss & Desperation, tenutasi alla Brixton Academy nel giugno 2017, era andata sold out in meno di 24 ore, così come le due serate alla Sydney Opera House.

Scritto da tre diversi angoli del globo – il batterista Dan Haggis vive a Londra, il bassista  Tord Øverland Knudsen a Oslo e il frontman Murph a Los Angeles – Beautiful People Will Ruin Your Life è stato creato durante sessioni a lunga distanza, integrate da intense sessioni dove i membri si sono incontrati a Oslo. Con l’aggiunta di produttori quali Mark Crew (Bastille, Rag’n’Bone Man) e Catherine Marks (Wolf Alice) l’album vede i The Wombats andare oltre i confini dell’alt-pop, con un sound ultramoderno avvolto da synth alla Blade Runner, assoli spirituali e melodie spaziali.

 Volevo fare un album che fosse più spavaldo, qualcosa che non ti dia un pugno in faccia ogni volta che lo ascolti. Su tutti i livelli, sia musicali che interpersonali, siamo molto più vicini”, ha spiegato Murph.

 Il precedente album Glitterbug, entrato nella top 5 della classifica britannica e nella top 100 di Billboard, conteneva ‘Greek Tragedy’, singolo che con i 70 milioni di stream su Spotify è riuscito a sorpassare il successo dei singoli più famosi della band come ‘Let’s Dance To Joy Division’, ‘Moving To New York’ e ‘Kill The Director’.

Glitterbug esplorava la mitologia di Los Angeles e la relazione a lunga distanza di Murph mentre ‘Beautiful People Will ruin Your Life’ vede il cantante appena sposato e trasferitosi a Los Angeles.

 L’ultimo album parlava della mia vita sconvolta a Los Angeles, delle feste sfrenate e dei casini in cui finivo”, ha spiegato Murph. “Quest’album, invece, mostra la mia battaglia nei confronti di tutto ciò e il mio tentativo di vivere una vita adulta. Fallendo miseramente”.

 Passando da momenti di euforia psichedelica a momenti di oscura alterazione, Beautiful People Will Ruin Your Life cattura l’unicità dei The Wombats fatta di irrefrenabili motivetti e un lirismo tragi-comico, ma anche di una nuova maturità e una profondità emozionale commovente. Insieme, i membri del trio di Liverpool, hanno scritto un disco dai ritornelli facili ma che vuole essere preso sul serio.

Di seguito la tracklist:

1. Cheetah Tongue

2. Lemon to a Knife Fight

3. Turn

4. Black Flamingo

5. White Eyes

6. Lethal Combination

7. Out Of My Head

8. I Only Wear Black

9. Ice Cream

10. Dip You In Honey

11. I Don’t Know Why I Like You But I Do

Giulia Giordano

THE WOMBATS album wombats_presshighres-12