Quando la storia di un bagaglio può diventare forma di design

La capacità di un’azienda di trasformare un compagno di viaggio in un compagno di vita.

Prima di iniziare, una curiosità: il termine bagaglio deriva dal francese “bagage”, termine che indicava il convoglio carico di equipaggiamenti al seguito degli eserciti, quindi in poche parole è un termine dalla derivazione militare. La storia dei bagagli permette di ricreare con la fantasia il modo in cui si viaggiava in passato ed anche l’artigianalità italiana nell’utilizzo di materiali come la pelle diventata negli anni una vera e propria arte.

Necessario nelle traversate e nei lunghi viaggi, il baule mutò negli anni le sue forme per andare dietro alle esigenze dei viaggiatori, quindi passò da robusto contenitore di oggetti, abbigliamento o quant’altro a vero e proprio compagno di viaggio.

Col passare degli anni il baule cambiò anche l’utilizzo, divenne non solo un compagno di viaggio ma un vero e proprio complemento d’arredo e oggi, grazie all’azienda Alivar, potremo acquistare questo prodotto e far si che completi la nostra casa con un tocco di stile in più.

Considerato un oggetto unico e dalla forte capacità di rievocare atmosfere passate ed affascinanti, il baule diventa anche custode di oggetti personali che utilizziamo nel quotidiano, Bombay è il nuovo oggetto di design della collezione Home Project disegnata da Giuseppe Bavuso, baule dove tutto può essere riposto in perfetto ordine, al sicuro all’interno di cassetti, e comodamente appeso nelle ante laterali.

Bombay è per la persona uno spazio privato in cui riporre accessori da custodire e ricordi da conservare e comprende anche un ampio specchio da utilizzare per il make up femminile o per la cura dei dettagli maschili, con appositi spazi porta orologi e bijoux, ganci porta cinture e cravatte, ed un ripiano estraibile che può essere utilizzato come scrittoio per appunti o romanzi di viaggio. 

Inoltre questo prodotto è disponibile in diverse varianti di materiale, frassino verniciato o noce nazionale, mentre una copertura in cuoio ricopre completamente la struttura esterna e quella interna, che comprende i suoi cassetti, ripiani e mensole. Le cerniere di chiusura, invece, sono realizzate in nickel satinato.  

Bombay è un prezioso scrigno dei tesori, studiato nei suoi minimi particolari e nasconde segreti e sorprese tutte da scoprire, perciò che aspettate a renderlo un vostro personale complemento d’arredo?

Chiara Oberti