Race for the cure: tutti di corsa per la prevenzione e la lotta ai tumori del seno

La manifestazione in “rosa” farà tappa a Roma e a Bari nel mese di maggio, a Bologna a settembre, per chiudere a Brescia a ottobre.

Con il motto “We can win together” prenderà il via a Roma la 19° edizione della Race for the cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, organizzata da Susan G. Komen Italia.

Nell’incantevole scenario del Circo Massimo, dal 17 al 20 maggio, la capitale accoglierà migliaia di persone (l’anno scorso quasi 70mila iscritti) pronte a correre per la gara competitiva di 5 km o a camminare lungo un percorso di 2 km per le vie del centro, e soprattutto a dare il proprio sostegno alla lotta ai tumori del seno.

La corsa “rosa” farà tappa poi anche a Bari (12° edizione) dal 25 al 27 di maggio con appuntamento a piazza Prefettura; a Bologna (12° edizione) dal 21 al 23 settembre ai Giardini Margherita; e infine a Brescia (4° edizione) dal 5 al 7 ottobre a piazza Paolo VI.

Tante le novità di questa edizione della Race for the cure, che a Roma per la prima volta durerà quattro giorni, ampliando quindi anche l’offerta dei laboratori e delle attività che si svolgono al “Villaggio della Salute, Sport e Benessere”, ma anche con più consulenze specialistiche ed esami diagnostici con agevolazioni per persone svantaggiate. Oltre a conferenze e talk show, saranno organizzate sessioni pratiche di sport, fitness, yoga e qi-gong, meditazione, corretta alimentazione, pet therapy e sarà attrezzata anche un’area bimbi.

Inoltre, grazie a un accordo con il Ministero dei Beni Culturali, l’iscrizione alla corsa permetterà di avere anche l’accesso gratuito ai musei statali in tutte e quattro le città. Tanti i partner e gli sponsor della manifestazione, che punta a promuovere e a sensibilizzare l’opinione pubblica alla prevenzione, alla diagnosi precoce e alle tematiche della salute in generale.

Le “donne in rosa” saranno le vere protagoniste dell’evento della domenica: le donne che stanno affrontando o hanno sconfitto il tumore al seno indosseranno infatti una maglia e un cappellino rosa. Saranno loro a mandare a tutti il messaggio più importante, grazie anche a due testimonial d’eccezione Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi e a un nutrito gruppo di “capitani famosi”.

Sono tanti infatti i vip che sostengono la “Race for the cure” e che si mettono in gioco per aiutare la Komen Italia a raggiungere un record importante: i 75mila iscritti alla manifestazione. Tra coloro che hanno realizzato un video per formare la squadra dei “capitani famosi” ci sono: Tiziano Ferro, Carlo Verdone, Claudia Gerini, Alessandro Borghese, Max Giusti, Alessandra Amoroso, Fiorello, Alessio Sakara, Francesco Montanari, Caterina Balivo, e tanti altri tra atleti, attori e personaggi dello spettacolo.

Quest’anno è stato anche girato uno spot ufficiale per la tv e il cinema firmato dalla regista Francesca Archibugi e realizzato da Cattleya, che vede tra gli interpreti Carolina Crescentini e Pamela Villoresi, Annalisa Arena, Stefano Scandaletti, Ariella Vaselli e Magdalen Baroi. Musica di Battista Lena.

La quota di iscrizione (minimo 15 euro) confluirà in una raccolta fondi per finanziare progetti di salute per le donne, screening gratuiti e ricerca. La Komen Italia dà appuntamento a tutti l’anno prossimo a Matera, dove verrà organizzata una Race for the cure a carattere europeo, visto che la città della Basilicata sarà la Capitale europea della Cultura per il 2019.

Gianna De Santis  

Per info

www.komen.it

www.raceroma.it

www.beniculturali.it