Seeds, I play with Mozart

Il seme della musica.

Alaa Arsheed è un violinista e compositore siriano, ma vive in Italia. La musica gli ha permesso di conoscere tantissime persone unite da un linguaggio comune: quello della musica e della sua bellezza. Isaac de Martin, musicista e produttore, nel 2015 ha incontrato Alaa Arhseed e insieme hanno creato Alpha Art, una piattaforma ambiziosa per lo sviluppo di soluzioni creative alle sfide del mondo contemporaneo. Il loro sogno è superare le barriere e i campi profughi della Rotta Balcanica per veicolare un messaggio tanto semplice, quanto non scontato: unire le persone

Il progetto è quello di fare un viaggio verso la Grecia attraverso i Balcani lasciandosi ispirare dalle persone condividendo con loro storie, esperienze e, ovviamente musica. Il viaggio durerà circa 30 giorni passando per Italia, Slovenia, Austria, Ungheria, Romania, Serbia, Bulgaria, Macedonia ed infine la Grecia. In ogni paese i protagonisti saranno sia le persone del luogo che i rifugiati, proprio come Alaa Arsheed. La musica servirà a riaccendere i sorrisi e a condividere i suoni dei diversi paesi con chi non è presente. Come? Grazie allo studio mobile allestito all’interno di un camper dotato di impianto di registrazione, mixer, casse, microfoni e tutto quello che serve,  si potranno catturare i suoni degli artisti tra i Balcani disposti a condividere la propria musica.

Seeds è il nome del progetto e anche il titolo dell’album che nascerà da questo speciale tour. Ad ogni tappa verrà registrato un brano insieme agli artisti incontrati in quel luogo. Alcune tracce saranno registrate direttamente nello studio mobile, altre verranno editate dopo il ritorno in Italia.

Seeds non sarà solo un disco, ma anche un documentario dal titolo I Play With Mozart, perché il prossimo Mozart, forse, non ha ancora avuto la possibilità di essere scoperto.

All’arrivo in Grecia ci sarà un grande evento in un campo rifugiati ad Atene, dove persone da tutto il mondo verranno e porteranno con se cibo, vestiti, sorrisi e tanta speranza. Il passaggio del camper verrà segnato piantando un albero di mele, un albero forte, e crescendo segnerà una strada di ritorno verso casa nel nome della pace, rinascita e bellezza. Una mappa di speranza, per ricordare che la bellezza non si spegne mai.

Ti piace l’idea? Puoi contribuire raggiungendo i ragazzi durante il viaggio portando con te del cibo, dei vestiti, delle idee e sogni da condividere con i rifugiati, oppure attraverso la campagna di

crowdfunding per supportare il viaggio (il camper, il gasolio, cibo, la produzione dell’album e del documentario nonché la realizzazione dell’evento in Grecia). Per saperne di più scopri la pagina del progetto su Indiegogo https://www.indiegogo.com/projects/seeds-i-play-with-mozart-beauty#/.

Giulia Giordano

alaa arhseed foto di Marco Pavan alaa-arsheed-registrazione-marco-pavan-fabrica alaa-arsheed-scale-marco-pavan-fabrica