Specchio, specchio…

L’attesissimo (e primo) libro di Cara Delevingne è ora disponibile in tutte le librerie.

Lo specchio è da secoli il protagonista di numerosi romanzi, l’oggetto di fronte al quale porsi e interrogarci su chi siamo e su come ci considerano gli altri è stato infatti fonte d’ispirazione per moltissimi scrittori. Da sempre il modo per vederci riflessi attraverso gli occhi degli altri ma spesso con un giudizio totalmente diverso da quello che noi riteniamo più consono alla nostra figura.

E così, l’acclamatissima top influencer Cara Delevingne ha deciso di dedicare allo specchio il titolo del suo nuovissimo romanzo, edito De Agostini, con il solo scopo di comunicare, attraverso una storia provocatoria, che nella vita c’è una sola immagine degna di essere vista attraverso lo specchio: quella, colma di coraggio, di essere se stessi!

Cara Delevingne conosce il successo come modella per poi dedicarsi alla recitazione, al canto e alla scrittura. Nel corso della sua esperienza, pur essendo giovanissima (25 anni), si è dedicata fortemente a sostenere le lotte per i diritti delle donne e ha reso il mondo partecipe delle sue fragilità (ha sofferto di anoressia e depressione) aiutando tantissime persone a non vergognarsi delle proprie debolezze, spingendole a parlarne per trovare la forza di uscirne. Tutto ciò sostenendo con fermezza che l’individualità delle persone, così come le loro esperienze, vadano rispettate nella loro interezza perché <<sono chi sono>>.

In questo romanzo, scritto insieme all’autrice di best seller Rowan Coleman, parla dell’adolescenza e agli adolescenti in un periodo in cui i social spingono a voler immagazzinare le diverse caratteristiche di ognuno in profili stereotipati. Proprio l’età adolescenziale è quella che risente di più di tale meccanismo e, nonostante gli anni ricchi di spensieratezza e voglia di vivere, spesso risulta essere difficile per chi fa fatica ad integrarsi ed è costantemente sotto il giudizio degli altri. “Mirror, mirror” da voce al conflitto amletico tra chi si è e chi si finge di essere, in una storia avvincente che oltre a parlare d’identità descrive il potente legame che lega due persone in un rapporto di fiducia e bene profondo: l’amicizia.

L’amicizia è il sentimento che lega quattro giovani ragazzi londinesi accumunati dalla stessa passione: la musica. Proprio la musica li spinge a creare una band, i Mirror Mirror, e a diventare inseparabili. Red, Leo, Naomi e Rose condividono le loro giornate e i loro sogni come una famiglia, fin quando questo specchio perfetto si scheggia e un pezzo che lo compone non riesce più ad essere recuperato. 

Naomi, la più allegra e solare del gruppo, scompare e viene ritrovata sconvolta dalla polizia sulle rive del Tamigi. Da qui si aprono mille crepe nella vita dei ragazzi che portano Rose ad una vita di eccessi e Leo ad una chiusura in se stesso, Red non si lascia andare e cerca in ogni modo di scoprire quale segreto dell’amica è sfuggito alle sue attenzioni, per questo cerca di capire ad ogni costo cosa possa aver ridotto Naomi in quelle condizioni e se davvero ha tentato il suicidio.

Ma per trovare la verità Red sarà costretto a conoscere chi è realmente, guardarsi allo specchio ed imparare ad amarsi per quel che è. Perché a volte quello che vediamo non è ciò che sembra e capire la realtà vuol dire capovolgerla. 

La forza dell’amicizia che spinge la vita oltre le preoccupazioni, in un’età in cui scoprire il mondo può rivelarsi più difficile e impervio del previsto. 

<<Ai miei lettori voglio dire soprattutto che va benissimo anche se non avete ancora capito chi siete. Va benissimo anche se vi sentite diversi e unici, perché siete già perfetti così. Scoprite che cosa vi rende felici, seguite il vostro cuore e andrà tutto alla grande. Siate voi stessi, sempre e comunque. Trovate i vostri punti di forza e siate consapevoli che, dentro di voi, custodite il potere di cambiare il mondo.Con amore, Cara>>

Eva Di Lorenzi

MIRRORMIRROR_DEF