Storie Facili: la principessa Primula

Capitolo 2: Un mare di plastica

Tornano le storie della principessa Primula, un bellissimo progetto nato in Campania per sensibilizzare grandi e piccoli sul tema dell’ambiente e in questo caso specifico, l’inquinamento.

Presentato il 4 giugno 2018 presso l’ICS Santa Marina di Policastro Bussentino, a Salerno, il progetto editoriale Storie Facili è giunto al suo secondo capitolo. Primula, la protagonista nonché principessa del Cilento tanto amata dai bambini, prosegue le sue avventure. Nel primo fumetto, la regnante di una magica terra fatta di piante e rocce a picco sul mare trascorreva giornate molto indaffarate: era infatti impegnata ad aiutare gli abitanti del regno a risolvere i propri problemi. Aiutata dal tuttofare Martin, un Martin Pescatore che sorvolava il regno e la teneva aggiornata sugli ultimi avvenimenti, la principessa ha conosciuto e aiutato “il Lupo del Parco”, Luntra, una lontra, Ruga, la tartaruga e molti altri, guidandoci alla scoperta della bellissima terra cilentana, la subregione montuosa della Campania dichiarata oggi patrimonio dell’UNESCO.

Le avventure della principessa proseguono nel secondo capitolo, dove Primula si trova a dover contrastare “un mare di plastica”: Ruga e la sua famiglia si trovano ora in pericolo, sommersi dalla plastica che galleggia sul mare. Come sempre, Martin denuncia l’inquinamento del mare e della spiaggia, portando questa terribile problematica, peraltro attuale, alla principessa, che dovrà trovare la soluzione per salvare gli abitanti marini.

Il progetto editoriale, voluto dalla regione Campania e sostenuto dall’Ente Parco Nazionale del Cilento, è affidato all’associazione Equinozio Eventi e al fumettista Paco Desiato. Perché si è scelto proprio il fumetto come format per le storie della principessa Primula? A proposito ha risposto il Presidente del Parco Tommaso Pellegrino:

“Perché è un linguaggio facile, fresco, giovane, attraente (d’altronde comunichiamo ai bambini), ma ricco di contenuti importanti, educativi, formativi. Si utilizza una simbologia reale non certo perché amiamo il medioevo o siamo nostalgici monarchici. Per noi la natura è la vera Regina del Parco, dobbiamo “obbedire” ai suoi richiami, festeggiarla ed amarla, solo così lei ci proteggerà.”

Anche la collaborazione con Media Library Online è un elemento utile a capire la finalità e il valore intrinseco del progetto: MLOL è la piattaforma leader nella distribuzione di libri digitali scolastici e accademici e ci aderiscono ben 19 regioni e 9 paesi stranieri. MLOL garantisce quindi la distribuzione gratuita del fumetto, attraverso il digital lending, in più di cento sistemi bibliotecari in Italia e nel mondo.

L’obiettivo, quindi, di Storie Facili è quello di formare una coscienza ambientalista di giovani abitanti, ma anche di turisti e, allo stesso tempo, di informare sul Parco che per ampiezza e biodiversità è uno dei più importanti d’Europa. Il fumetto è stato arricchito con importanti contenuti didattici: si rafforza il concetto di riciclo tramite un tutorial sulla trasformazione dell’olio esausto da cucina in sapone detergente, ma vengono lasciate anche pagine bianche per stimolare la creatività dei più piccoli.

Quelle della principessa Primula non sono semplici, colorate e divertenti avventure a fumetti: sono storie che permettono di far crescere ogni bimbo nel rispetto dell’ambiente e della natura che lo circonda. Una natura che dobbiamo cominciare a rispettare sul serio.

Greta Favatà