Suburra, in arrivo la seconda stagione

Netflix conferma il sequel della serie crime all’italiana.

Buone notizie per i seguaci Netflix e per gli appassionati di quella corrente che ormai da qualche tempo attraversa l’ Italia : il crime thriller nostrano.

Infatti il più grande servizio di intrattenimento via internet del mondo, quello con più di 170 milioni di abbonati ha confermato la seconda stagione di Suburra. Dopo il successo internazionale di Gomorra, continua la fortuna dei prodotti italiani crime, di ottima qualità e apprezzati anche all’estero. 

La notizia non ci lascia di certo sorpresi, visto il grosso successo della prima stagione, dopo esser stato lanciato addirittura nei 190 paesi dove il servizio Netflix è presente (un prodotto Cattleya in collaborazione con Rai Fiction).

Il colosso dello streaming on-demand torna a scommettere sul lungomare di Ostia e sulle storie di sanguinosa lotta per il controllo del litorale.

Assolutamente riconfermato il cast, troveremo ancora una volta  quei personaggi a cui paradossalmente ci siamo ormai un po’ affezionati: Aureliano (Alessandro Borghi), Spadino (Giacomo Ferrara) e Lele (Eduardo Valdarnini), Sara Monaschi (Claudia Gerini), il politico Amedeo Cinaglia (Filippo Nigro) e il cattivissimo boss Samurai (Francesco Acquaroli) e si immagina già qualche new entry.

Non ci sono ancora notizie certe per quanto riguarda la  precisa data di  uscita, ma anche questa stagione si preannuncia piena di inquietanti colpi di scena  e fangose vicende.

 Una serie d’azione magistralmente scritta da  Barbara Petronio, Ezio Abbate e Fabrizio Bettelli, e diretta nuovamente da Andrea Molaioli insieme a Piero Messina.

Quali saranno le nuove mosse messe in atto per sancire il potere sul litorale romano?

Quali le prossime avventure della malavita della zona?

Adesso non ci resta che attendere… e iniziare a pensare alle possibili nuove strategie, alle alleanze inaspettate e alla sopravvivenza per supremazia. 

Alice Mancuso