Switch Avant Garde: Caroline Vreeland

Musica e stile in versione platino.

Il cognome è importante e famoso: Caroline Vreeland è la nipote dell’inimitabile direttrice Diana Vreeland. Non si occupa di moda ma di musica, a Ottobre scorso è uscito il suo ultimo album, ma è comunque una star dei siti di street style e un habitué dei front row internazionali grazie ad uno stile originale e un’attitudine sensuale che non la fanno passare inosservata: lunghe gambe toniche, fisico formoso, capelli platino e sguardo sensuale sono il suo biglietto da visita.
Del suo stile dice che è ispirato al suo modo di fare e vivere la musica: non indossa i vestiti per far si che siano essi a essere notati ma perché siano in grado di far percepire la sua anima e i suoi stati d’animo. Caroline Vreeland è un’amante del total black e del mannish style, con un pizzico di stile traveller che deriva dalla sua vita da musicista/cantante. Indossa spesso completi maschili che rendi più femminili con profonde scollature e segnando il punto vita con cinture, per le occasioni pubbliche e ufficiali sceglie di ingentilire il nero optando per abiti di pizzo,  trasparenze o abiti di pelle con strategici cut-out;  spezza spesso il monocromatismo dei suoi outfit con capispalla colorati.
Quando scegli di indossare abiti colorati opta per toni pastello come il lilla e il rosa pallido, e per stampe floreali, che ben si accordano alla sua carnagione. Per esaltare la sua fisicità sceglie mini abiti in modello skater e tute corte per mettere in mostra le sue lunghe gambe; modelli a vita alta e crop top per evidenziare il suo fisico a clessidra.

Barbara Concu