The kissing booth

Quando amicizia e amore si scontrano

È ormai da novembre del 2006 che Wattpad impazza su Internet e la sua rete virtuale di storie si è presto convertita anche in formato cartaceo. Per chi non lo conosce, stiamo parlando di una piattaforma online che consente agli aspiranti autori di scrivere romanzi e fan fiction e di ottenere follower e visualizzazioni (e in qualche caso fortunato, la pubblicazione della propria opera da parte di una casa editrice).

Tra questi casi fortunati rientra una ragazzina di Newport, nel Regno Unito. Beth Reekles ha cominciato a scrivere il suo romanzo a soli quindici anni e per gioco ha caricato capitolo dopo capitolo su Wattpad. Nel giro di pochi mesi, la sua storia si è dimostrata vincente ed è nata una community ampia di lettori assidui che attendeva con ansia le sue pubblicazioni. E così Beth Reekles ha pubblicato The kissing booth, tradotto in italiano quest’anno dalla DeAgostini.

Ma veniamo al dunque. Cos’ha scritto di tanto accattivante Beth? Come si è svolto l’intreccio che i lettori di Wattpad hanno atteso con ansia?

La trama si rivela chiara sin da subito: Rochelle, semplicemente Elle per gli amici, la protagonista del libro, è una 17enne brillante, dolce e simpatica che non ha mai avuto un ragazzo. È venuta al mondo lo stesso giorno del suo migliore amico Lee, con il quale ha stretto un’amicizia indistruttibile che dura da tutta la vita. Alla base del successo di questa amicizia pressoché perfetta c’è una lista di regole stilata tra i due: tra le più importanti figura la regola #2, ovvero “vietato rivelare i segreti ad altri” e la regola #9, “vietato intrattenere rapporti stretti con i parenti delle nostre famiglie” onde evitare, appunto, qualche fastidioso qui pro quo. Elle è decisa a mantenere gli accordi presi con Lee in nome della loro speciale amicizia; almeno finché non si prende una cotta per Noah, l’affascinante fratello di Lee con fama di rubacuori, che oltretutto la ricambia.

A complicare le cose arriva un segreto di Noah che Lee non può o non vuole rivelare alla sua migliore amica.

Beth Reekles ha ricevuto il premio Watty per la miglior storia d’amore dell’anno, proprio mentre The Times la nominava sesta ragazza più influente al mondo nella selezione Top 20 delle giovanissime (under 25). E come se non bastasse, oltre alla pubblicazione cartacea, The kissing booth è atterrato in un’altra famosissima piattaforma del momento: Netflix.

Il film, girato tra gli Stati Uniti e il Sudafrica, è disponibile da maggio 2018. Si è trattato quindi di un successo davvero travolgente per una giovanissima autrice della quale sentiremo ancora parlare; ma ora concentriamoci sul triangolo Elle, Lee e Noah, perché desideriamo tutti saperne di più.

Greta Favatà